Come indossare le rouge??? Quello che non ti hanno mai detto!

Trend primavera/estate 2017.

Le rouge sulle maniche sono davvero una  grande tendenza. Romantiche e femminili donano sinuosità alle silhouette.

Con un jeans per un picnic chic di grande tendenza o abbinate alla pencil skirt per uno stile contemporaneo, suscitano sempre grande curiosità. Infatti  rimaniamo inevitabilmente attratti dalla forma, il volume, il movimento che creano.

Ma non solo!! Quello che probabilmente nessuno vi ha ai detto è che creano anche volume, quindi bisogna fare attenzione in quale parte del corpo si decide di indossarle.

SILHOUETTE a PERA

Infatti se hai un fisico ginoide, a pera, ad anfora…come preferisci chiamarti, J dovrai scegliere di indossare le rouge nella parte superiore del corpo.

Creando infatti l’illusione ottica di allargare le tue spalle, tutta la tua silhouette risulterà più equilibrata. Somigliando così ad una clessidra. La forma femminile per antonomasia.

SILHOUETTE a MELA

In questo caso, la parte superiore del corpo è più sviluppata di quella inferiore, quindi sceglieremo di indossare le rouge dalla vita in giù, per non aumentare ulteriormente il volume all’altezza dell’addome.

Le immagini dovrebbero aiutarti a capire a quale silhouette appartieni, altrimenti la domanda classica che faccio solitamente ai miei corsi per aiutare a capire qual è la propria silhouette è: quando ingrassi, dove tendono ad accumularsi i kg in più? Nella parte superiore o inferiore del corpo? Se aumenti nella parte inferiore del corpo sarai una ginoide, se nella parte superiore, sarai androide (mela).

Se hai ancora dubbi sulla tua forma del corpo o non appartieni ad una delle due silhouette sopra descritte, contattami e ti aiuterò a definire la tua fisicità. 😉

Sai come realizzare il tuo giardino con uno stile da sogno??

La primavera è tempo di rinascita, la natura si fa sentire con il fiorire di bellissimi fiori e le piante emettono le loro gemme che si schiudono con le belle giornate, lasciando il panorama circostante, senza fiato!

Quando mi alzo al mattino e spalanco le finestre, mi soffermo almeno dieci minuti ad ammirare le bellezze della primavera; alberi fioriti dai toni delicati e rilassanti, la madre terra che si risveglia donandoci primule, margherite, campanule, narcisi…

Veramente a tale incanto, non mi muoverei più da casa, respirare l’energia positiva e colorata che mi regala questa splendida stagione  non ha prezzo!

Se anche tu hai un piccolo giardino, e vuoi ammirare le bellezze, i colori e i profumi, lascia che ti dia qualche piccolo spunto per piantare  alberi che regalano queste stupende emozioni.

ALBERI DA SOGNO

 

La regina della primavera è senza ombra di dubbio, la Magnolia. Ogni casa ne ha almeno una nel giardino!

E’ una pianta che ha diverse specie varietà; Candide, Rosate oppure Rosso rubino.  La fioritura delle magnolie, è la ricorrenza più attesa della primavera e anche la più fugace e fragile, come d’altronde le più belle cose.

Con le Magnolie, si sa, è questione di attimi; la pioggia può far svanire l’incanto prima del tempo, l’eccesso di caldo e di sole, può dare precocemente il via alle foglie.

Bisogna stare all’erta e godersi i piccoli attimi, incanalando la loro energia di luce e gioia il più possibile.

Le magnolie sono tra gli alberi fioriti più apprezzati: sono infatti uno spettacolo indimenticabile,  le prime a fiorire sono le Grandiflora, poi qualche giorno dopo, si schiudono le Obovate e successivamente le Stellate.

Questa qualità lascia le foglie fino all’autunno, mente la magnolia Sempreverde Grandiflora, mantiene le foglie tutto l’anno!

Un fattore da tenere in considerazione è la crescita lenta della pianta.

Un’altra qualità di pianta che non può mancare in un giardino, è l’Acero!

Gli Aceri giapponesi sono apprezzati per la bellezza del fogliame e le dimensioni contenute, che li rendono adatti alla coltivazione nei contenitori o vasi.

Alcuni inoltre, sono particolarmente decorativi, grazie ai colori del fogliame, ai fiori ai frutti.

 

Esistono parecchie varietà,  il Japonicum, il palmatum e il shirasawanum la differenza sta nel tipo di foglia e colorazioni che vanno dal verde al giallo al rosso. Sono spettacolari anche in autunno!

Durante la stagione invernale si spoglia dalla foglie.

Una pianta di medie dimensioni e a crescita lenta è la Sofora Sophora secundiflora  che fiorisce da marzo alla fine dell’estate.

I fiori, simili a quelli dei glicini, sono lilla/viola e riempiono l’aria di una intensa fragranza.

Nonostante sia di origini tropicali, la pianta è adatta anche a zone non eccessivamente calde, e certamente nelle zone più fredde, vengono posizionate al riparo di un muro.

 

 IL GIARDINO DELLE COLLEZIONI

 

In giardino puoi collezionare altri tipi di piante un po’ più piccole o arbusti che doneranno al tuo eden uno spettacolo incredibile.

Piante rampicanti:  Il Glicine, può essere una bordura su una parete a muro oppure sotto un pergolato per ombreggiare la zona pranzo.

Il profumo intenso sarà uno dei motivi principali per avere in giardino il meraviglioso glicine dai colori bianco fino al lilla intenso.

Altro rampicante molto profumato è il Gelsomino; alla sera e al mattino regala un’energia intensa che fa perdere i sensi.

La clematis (clematide) è un rampicante tendenzialmente poco conosciuto e quindi poco utilizzato anche se si tratta di una pianta assolutamente robusta, che non necessita di cure particolari, ma che garantisce un effetto estetico straordinario con le sue fioriture praticamente in tutti i mesi dell’anno.

Adatta in ogni situazione, in giardino, in piena terra, ma anche in vaso per coprire un angolo di muro sul terrazzo o per ombreggiare un patio, la clematis non ha praticamente limiti nel suo impiego.

Si possono realizzare macchie o siepi con eleganti e rigogliosi fiori bianchi  o gialli con la Spirea, abbelliranno il giardino fino all’arrivo delle Rose.

E che dire  del Pallon di Maggio, il Viburnum opulus, protagonista assolutoall’inizio del mese di Maggio.

I fiori a palloncino e le bacche rosse sono spettacolari.

Una “piantina” dalla crescita veloce, è il Lillà o Syringa vulgaris, è una pianta facile da coltivare e generosa di fiori colorati e profumati.

E’ stata molto apprezzata nel  secolo scorso poi dimentica o passata di moda.

Oggi stà tornando in uso grazie alle sue apprezzabili caratteristiche di rusticità nonché per la bellezza dei suoi fiori.

Per non parlare poi di cespugli di rose (di ogni qualità e tipo) di ortensie (amano poco sole),

L’ortensia è una pianta ornamentale molto diffusa nei giardini che decora con i suoi colori meravigliosi.

Come puoi notare, per creare un giardino meraviglioso da godere ogni momento in cui vuoi prenderti una pausa, non è assolutamente difficile.

Le piante sopra elencate, in primavera ti regaleranno un’energia strepitosa in fatto di colori e profumi, alcune di esse hanno fioriture fino a fine estate, altre avranno foglie meravigliose che ombreggeranno il tuo giardino nelle calde giornate estive.

Il mio consiglio è di chiedere al tuo giardiniere di fiducia, in relazione all’ambiente in cui vivi, se puoi piantumare gli alberi sopra descritti, tieni presente che quelle piante che ti ho elencato vivono quasi dappertutto, verifica con l’esperto il luogo in cui abiti.

Io tengo tutte queste qualità che ho citato, ti garantisco che l’emozione che mi donano è strepitosa, mi ricaricano quando sono in una giornata out, per me una specie di flower therapy.

 

Mi auguro di averti chiarito le idee circa le piante da avere in giardino, per qualsiasi consiglio o commento, non esitare a chiedermi, ti risponderò molto volentieri.

 

Un abbraccio.

Virna Picinali Flower Designer

PINK YARROW: abbinamenti solo per donne audaci!

Pink Yarrow è uno dei meravigliosi colori pantone della primavera estate 2017.

Sempre più utilizzato nello stile personale, per l’home decor e nei matrimoni è un vero tormentone di questa stagione.

È un colore molto amato dalle donne glam e da chi ama esprimere la propria sensualità proprio perché si trova a metà strada tra il rosa, colore della femminilità per antonomasia, ed il rosso il colore della pura passione.

Quando si indossa questo colore è perché si sta bene nei propri panni, diciamocelo, non è certo il colore più neutro del mondo, quindi quando lo indossiamo sapremo che verremo inevitabilmente notate.

Per questo è bene saperlo abbinare nel modo giusto, per esaltare la sua brillantezza e allo stesso tempo la nostra frizzante personalità.

Il Pink Yarrow è il colore associato alla creatività, all’indipendenza femminile, alla bontà d’animo, alla tranquillità e serenità. L’energia positiva di questo colore allontana frustrazione e arrabbiature.

WEDDING

Idale per gli allestimenti e come colore tema delle spose più giovani. La freschezza di questo colore farà emergere la vostra personalità spumeggiante. Darà una sferzata di ulteriore allegria ad un giorno così importante. Ideale nelle cerimonie diurne all’aperto dove in opposizione con il verde della natura farà emergere ancora di più i contrasti, per risultati in foto davvero e dico davvero eccezionali. 😉

HOME STYLING

Avere il Pink Yarrow in casa è come avere la primavera a portata di mano tutto l’anno. Inevitabilmente illuminerà gli spazi conferendo grande grinta ed un tocco femminile. Io negli arredi lo adoro in contrasto con nero e bianco. Questi tre colori sono ideali per una casa giovane e moderna, dallo spirito ed estro creativo. Sicuramente da prediligere nella zona living invece che nelle camere dove è bene scegliere invece, colori più soft e rilassanti.

STYLE

Molte pensano che sia un colore difficile da indossare. In realtà non è difficile da indossare quanto invece  trovare una personalità che ami indossarlo senza indugi. È il cruccio di tutti i colori vistosi, ma farsi notare non è male… quando c’è armonia, equilibrio e buon gusto, le persone vi osservano con ammirazione.

Dove metterlo? Se la parte superiore del corpo è più minuta di quella inferiore allora dovrai prediligerlo nella prima, se invece il contrario, indossalo nella parte inferiore. È un colore che oltre ad attirare l’attenzione crea l’illusione ottica di allargare, quindi usiamolo a nostro vantaggio.

 

Ecco qualche abbinamento in gallery da cui prendere spunto.

KM 0 e Stile nella tua cucina, con le piante aromatiche!!!

Hai mai pensato di tenere nella tua cucina delle erbe aromatiche sempre a disposizione?

 

Il 2017 è stato decretato da Pantone l’anno del Greenery; ogni tonalità di verde  sarà proposto in tutte le vendite: abbigliamento, oggettistica… allora perché non allestire la nostra casa con un tocco glamour  utilizzando  erbe aromatiche??

 

Oltre che ad essere molto utili, sono anche molto di tendenza!

 

Prova ad avere in casa la praticità, l’utilità degli aromi indispensabili ed anche il buon gusto di creare un piccolo orticello con bellissime piantine aromatiche che creeranno un’ottima coreografia ai balconi e terrazzi della tua abitazione. Con una minima spesa, possono farci un grande servizio anche nel periodo invernale.

 

Non tutti sono così fortunati da avere un orto proprio fuori dalla cucina ma succede che l’estro culinario ci illumini solo all’ultimo momento, mentre l’ingrediente speciale, indispensabile per la buona riuscita del piatto principale, sia esso rosmarino, salvia, timo o basilico è rimasto nell’orto o dal fruttivendolo… ma a noi servirebbe ora!!! Avere queste spezie nella tua cucina, non sarebbe un gran vantaggio?

 

Sono effettivamente piante molto rustiche ma sanno dare un tocco veramente speciale ai nostri cibi. Senza le aromatiche, molte ricette della cucina mediterranea perderebbero l’unicità che le contraddistingue, profumi, aromi e sapori unici.

 

 

COME COLTIVARE LE PIANTE AROMATICHE

 

Non è per niente difficile gestire le piante aromatiche!

 

Premesso che tutte le piante vivono meglio all’esterno che all’interno, è pur vero che il freddo invernale rischierebbe di seccarle pertanto, scegliamo un angolo protetto ma molto luminoso della nostra casa per collocare le piantine.

 

Aprile e Maggio sono i mesi più adatti per piantare le aromatiche.

Queste piante si caratterizzano per il loro odore intenso e gradevole.

 

La percezione di tali aromi è dovuta alla presenza di sostanze chiamate oli essenziali che hanno in natura diverse funzioni.

 

Anche la scelta dei vasi è importante: infatti, mentre per l’esterno scegliamo i classici vasi di terracotta, materiale che favorisce la traspirabilità perché più poroso, per l’interno sarebbe meglio optare per contenitori in plastica o metallo, in maniera tale da tenere il terreno umido con maggiore facilità.

Le piantine devono essere posizionate vicine tra loro per creare un microclima ideale per la crescita.

Non dimenticare di tenere la giusta umidità bagnandole ogni giorno la mattina nei periodi caldi, mentre nei periodi meno caldi può  bastare 3 volte alla settimana.

QUANTI BENEFICI DALLE LORO PROPRIETA’!

 

Fermarsi un momento a leggere le proprietà utili per il nostro organismo di molte aromatiche, anche tra le più classiche, come Salvia o Rosmarino, ci fa accorgere di quanto sarebbe importante utilizzarle più spesso nei piatti di ogni giorno, per mantenerci più sani ed aiutarci a rimediare ad alcuni dei comuni errori della dieta moderna.

 

Ecco alcune delle piante più comuni da tenere sempre a portata di mano per ogni occasione:

  • Basilico – Prezzemolo – Timo – Rosmarino –Salvia – Menta – Erba cipollina – Alloro

Ognuna di queste erbe aromatiche ha la sua proprietà:

Il decotto di Prezzemolo aiuta i reni, quello di Rosmarino ha un potere tonico, detox, sgonfiante e aiuta la memoria. La Salvia oltre ad essere diuretica, è antivirale e antibatterica, il Timo placa la tosse!

COME ESSICCARE LE PIANTE AROMATICHE

 

Ognuno di noi ha vivo il ricordo di una nonna o una zia che, da brava casalinga d’altri tempi, coltivava una serie di erbe aromatiche, il cui profumo ancora oggi richiama alla mente la sua trafficatissima cucina.

E tuttavia siamo convinti che avere a portata di mano le erbe aromatiche, preparate in casa o colte all’occorrenza, sia comodo e decisamente salutare, senza dimenticare che anche le piante a loro modo arredano. Non bisogna meravigliarsi di vedere una bella salvia trionfare sul tavolino del salotto.

 

Il momento ideale per essiccare le erbe aromatiche, è sicuramente l’estate!

 

Una volta raccolte vengono legate a mazzetti e legate a testa in giù ad una corda tesa in un ambiente fresco e buio.

Quando saranno ben secche, potere avvolgerle in una carta da cucina e frantumarle quasi polverizzandole, al termine si possono riporre in contenitori di vetro ermetici.

 

Saranno ottime per preparare il tuo piatto preferito, oppure le puoi usare come cura contro i malanni dell’inverno!

 

A questo punto, visto tutti i benefici e vantaggi che comporta tenere le piante aromatiche in casa, non resta che fare una bella “spesuccia “con alcune aromatiche indispensabili per esaltare il cibo, per decorare la casa, per curarsi.

 

Sono fortemente convinta che chiunque utilizza in cucina le erbe aromatiche, magari se vuoi essere più creativa, realizza un orticello pensile oppure , in una tinozza di legno; piantane una per tipo e vedrai quanto ti piacerà realizzare un angolo di casa profumato!

 

Per ogni consiglio o domanda, non esitare a scrivermi, ti risponderò molto volentieri.

 

Un abbraccio!

Virna Picinali Flower Designer

Pantone 2017! Hazelnut risolverà tutti i tuoi outfit!! Scopri come!!

Non mi stancherò mai di dire che i colori sono emozione e vibrazione, attirano l’attenzione, scaldano l’atmosfera e se  utilizzati nel modo giusto possono creare l’illusione ottica di snellimento e slancio della figura.

Oggi vi voglio parlare del Pantone Hazelnut, ovvero il color nocciola, caldo e avvolgente.

È considerato un colore neutro ed infatti sta bene con moltissimi colori.

Ideale per le persone dai toni caldi ha un’allure raffinata e sofisticata. Lo amano le persone eleganti e pacate, è ideale con il grigio per esprimere raffinatezza e con il bianco per eleganza e purezza.

Perfetto anche nel mondo del business in occasioni meno formali  o quando si hanno meeting, infatti ha la caratteristica di infondere tranquillità e mettere a proprio agio le persone. Non attira particolarmente l’attenzione ma se abbinato a colori più accesi può diventare più frizzante pur mantenendo la sua eleganza.

Wedding

Raffinato, elegante e delicato, Hazelnut è molto amato dalle spose che hanno una passione per il vintage e che desiderano un matrimonio senza eccessi con un richiamo alla natura e al country chic.

Ideale nelle location “naturali” come giardini e prati.

L’abbinamento con il verde rende l’atmosfera del wedding quasi sognante oppure sfruttando la sua neutralità, è bellissimo in abbinamento ai colorati fiori di campo e ceppi di legno.  In abbinamento allo stile Shabby con veli, tendaggi e cassette decapate renderà l’atmosfera estremamente accogliente e decisamente da favola.

Home decor

In casa, è il colore che non stancherà mai. È un colore rilassante, perfetto per la zona living o la camera da letto. Abbinato ai neutri per una perfetta atmosfera di serenità o ad altri colori come il lilla, il verde, il rosa,  il tiffany, per citarne alcuni, trasmetterà sempre una sensazione di pace.

È inoltre un’ottima alternativa alle solite pareti bianche, lasciando l’ambiente luminoso, elegante e con stile.

Style

Chi non ha almeno una capo color Hazelnut nel guardaroba, scagli la prima pietra! 😉

Tutte abbiamo, un pantalone, piuttosto che una giacca, t-shirt, scarpe e borsa di questo colore…proprio perché ha il grande potere di stare bene quasi con tutto. Infatti molte, quando non sanno che scarpe mettere sotto ad un look colorato, sfoderano inevitabilmente questo magnifico colore neutro e via con la giornata.

Ecco di seguito la gallery con qualche abbinamento che potrà esservi di ispirazione nella creazione dei vostri prossimi outfit! 😉

Vuoi essere perfetta nei tuoi outfit ? Scopri come si abbinare il Greenery e il Yellow Primrose

Enjoy!!

 

Greenery: abbinamenti ed ispirazioni per essere al TOP!!!

Continua la nostra rubrica sul colore e per dare il benvenuto alla primavera ho scelto il Greenery… come sarebbe il mondo senza il verde, di prati e foglie…senza il verde speranza? 😉

 

Il verde è il colore che viene associato alla speranza, ma non solo è anche il colore dell’equilibrio e dell’armonia, è particolarmente apprezzato da chi ama la natura e la rispetta.

 

Chi ama il verde gode di un’ottima autostima, tanto che a volte si sente persino superiore agli altri e non accetta volentieri consigli sul modo di agire.

Chi lo sceglie ha un carattere conservatore ed abitudinario.

Il greenery è un colore estremamente rilassante e con una carica positiva, non sono in molti ad amarlo e a saperlo indossare ecco che allora qualche consiglio su come utilizzarlo in casa, per il matrimonio e per il tuo inconfondibile stile! 😉

HOME DECOR

L’attenzione e la cura per il cibo ha permesso alle piantine aromatiche di entrare nelle nostre case e non essere viste solo per l’utilizzo degli aromi in cucina, ma anche come oggetti di home decor. Molto apprezzate nelle scelte di design di oggi, soprattutto in abbinamento al bianco, proprio per esaltarne il senso di luce e serenità degli spazi.

Si può pensare a pareti o carte da parati verdi, accenni di stile come sedie e cuscini… l’effetto per gli ospiti sarà di estrema armonia e benessere. Se poi aggiungete una profumazione per l’ambiente agrumata o fiorita, l’effetto gradevole sarà perfetto per occhi ed olfatto.

WEDDING

Generalmente apprezzato da spose più mature e consapevoli, è ideale come colore “tema” per i matrimoni country chic, o in generale all’aperto. I bouquet e gli allestimenti in greenery risultano molto delicati e sofisticati, mantenendo sempre l’allure di equilibrio. È raro che una sposa che scelga il verde greenery per il suo matrimonio, cada poi in eccessi…

Inoltre chi usa il greenery come tema del wedding, spesso si orienta verso bomboniere gastronomiche come ad esempio: olio di oliva, confetture, semi per ortaggi o fiori, miele.. ecc.

STYLE

Se ultimamente hai girato per negozi, avrai notato con che facilità il verde è presente in grandi quantità e spesso abbinato al giallo, al rosa, al jeans.

Il greenery è un verde che sta bene alle persone dalla carnagione calda. Non importa che siate bionde, rosse o castane, ciò che conta è il tono della pelle, più orientato al pesca e all’ambrato invece che al rosa chiaro.

È un colore semplice da abbinare, che non attira eccessivamente l’attenzione ma comunica self control e armonia.. Io ti invito ad usarlo o a provarlo se non l’hai ancora fatto, magari proprio prendendo ispirazione dalla gallery di seguito sia per qualche look , che abbinamento, al quale magari non avevi ancora pensato … J