La primavera è tempo di rinascita, la natura si fa sentire con il fiorire di bellissimi fiori e le piante emettono le loro gemme che si schiudono con le belle giornate, lasciando il panorama circostante, senza fiato!

Quando mi alzo al mattino e spalanco le finestre, mi soffermo almeno dieci minuti ad ammirare le bellezze della primavera; alberi fioriti dai toni delicati e rilassanti, la madre terra che si risveglia donandoci primule, margherite, campanule, narcisi…

Veramente a tale incanto, non mi muoverei più da casa, respirare l’energia positiva e colorata che mi regala questa splendida stagione  non ha prezzo!

Se anche tu hai un piccolo giardino, e vuoi ammirare le bellezze, i colori e i profumi, lascia che ti dia qualche piccolo spunto per piantare  alberi che regalano queste stupende emozioni.

ALBERI DA SOGNO

 

La regina della primavera è senza ombra di dubbio, la Magnolia. Ogni casa ne ha almeno una nel giardino!

E’ una pianta che ha diverse specie varietà; Candide, Rosate oppure Rosso rubino.  La fioritura delle magnolie, è la ricorrenza più attesa della primavera e anche la più fugace e fragile, come d’altronde le più belle cose.

Con le Magnolie, si sa, è questione di attimi; la pioggia può far svanire l’incanto prima del tempo, l’eccesso di caldo e di sole, può dare precocemente il via alle foglie.

Bisogna stare all’erta e godersi i piccoli attimi, incanalando la loro energia di luce e gioia il più possibile.

Le magnolie sono tra gli alberi fioriti più apprezzati: sono infatti uno spettacolo indimenticabile,  le prime a fiorire sono le Grandiflora, poi qualche giorno dopo, si schiudono le Obovate e successivamente le Stellate.

Questa qualità lascia le foglie fino all’autunno, mente la magnolia Sempreverde Grandiflora, mantiene le foglie tutto l’anno!

Un fattore da tenere in considerazione è la crescita lenta della pianta.

Un’altra qualità di pianta che non può mancare in un giardino, è l’Acero!

Gli Aceri giapponesi sono apprezzati per la bellezza del fogliame e le dimensioni contenute, che li rendono adatti alla coltivazione nei contenitori o vasi.

Alcuni inoltre, sono particolarmente decorativi, grazie ai colori del fogliame, ai fiori ai frutti.

 

Esistono parecchie varietà,  il Japonicum, il palmatum e il shirasawanum la differenza sta nel tipo di foglia e colorazioni che vanno dal verde al giallo al rosso. Sono spettacolari anche in autunno!

Durante la stagione invernale si spoglia dalla foglie.

Una pianta di medie dimensioni e a crescita lenta è la Sofora Sophora secundiflora  che fiorisce da marzo alla fine dell’estate.

I fiori, simili a quelli dei glicini, sono lilla/viola e riempiono l’aria di una intensa fragranza.

Nonostante sia di origini tropicali, la pianta è adatta anche a zone non eccessivamente calde, e certamente nelle zone più fredde, vengono posizionate al riparo di un muro.

 

 IL GIARDINO DELLE COLLEZIONI

 

In giardino puoi collezionare altri tipi di piante un po’ più piccole o arbusti che doneranno al tuo eden uno spettacolo incredibile.

Piante rampicanti:  Il Glicine, può essere una bordura su una parete a muro oppure sotto un pergolato per ombreggiare la zona pranzo.

Il profumo intenso sarà uno dei motivi principali per avere in giardino il meraviglioso glicine dai colori bianco fino al lilla intenso.

Altro rampicante molto profumato è il Gelsomino; alla sera e al mattino regala un’energia intensa che fa perdere i sensi.

La clematis (clematide) è un rampicante tendenzialmente poco conosciuto e quindi poco utilizzato anche se si tratta di una pianta assolutamente robusta, che non necessita di cure particolari, ma che garantisce un effetto estetico straordinario con le sue fioriture praticamente in tutti i mesi dell’anno.

Adatta in ogni situazione, in giardino, in piena terra, ma anche in vaso per coprire un angolo di muro sul terrazzo o per ombreggiare un patio, la clematis non ha praticamente limiti nel suo impiego.

Si possono realizzare macchie o siepi con eleganti e rigogliosi fiori bianchi  o gialli con la Spirea, abbelliranno il giardino fino all’arrivo delle Rose.

E che dire  del Pallon di Maggio, il Viburnum opulus, protagonista assolutoall’inizio del mese di Maggio.

I fiori a palloncino e le bacche rosse sono spettacolari.

Una “piantina” dalla crescita veloce, è il Lillà o Syringa vulgaris, è una pianta facile da coltivare e generosa di fiori colorati e profumati.

E’ stata molto apprezzata nel  secolo scorso poi dimentica o passata di moda.

Oggi stà tornando in uso grazie alle sue apprezzabili caratteristiche di rusticità nonché per la bellezza dei suoi fiori.

Per non parlare poi di cespugli di rose (di ogni qualità e tipo) di ortensie (amano poco sole),

L’ortensia è una pianta ornamentale molto diffusa nei giardini che decora con i suoi colori meravigliosi.

Come puoi notare, per creare un giardino meraviglioso da godere ogni momento in cui vuoi prenderti una pausa, non è assolutamente difficile.

Le piante sopra elencate, in primavera ti regaleranno un’energia strepitosa in fatto di colori e profumi, alcune di esse hanno fioriture fino a fine estate, altre avranno foglie meravigliose che ombreggeranno il tuo giardino nelle calde giornate estive.

Il mio consiglio è di chiedere al tuo giardiniere di fiducia, in relazione all’ambiente in cui vivi, se puoi piantumare gli alberi sopra descritti, tieni presente che quelle piante che ti ho elencato vivono quasi dappertutto, verifica con l’esperto il luogo in cui abiti.

Io tengo tutte queste qualità che ho citato, ti garantisco che l’emozione che mi donano è strepitosa, mi ricaricano quando sono in una giornata out, per me una specie di flower therapy.

 

Mi auguro di averti chiarito le idee circa le piante da avere in giardino, per qualsiasi consiglio o commento, non esitare a chiedermi, ti risponderò molto volentieri.

 

Un abbraccio.

Virna Picinali Flower Designer